Stufa a pellet MorettiDesign A7 Globe

Approfitta dell’incentivo del Conto Termico per l’acquisto di una stufa a pellet MorettiDesign mod. A 7 Globe. Grazie al Conto Termico sarà tua a soli € 536 IVA compresa.

La stufa, dal design contemporaneo, ha un rivestimento tutto completamente in vetro personalizzabile con tutti i colori RAL


CARATTERISTICHE 

  • Potenza globale: 2,3 – 7,8 Kw
  • Potenza all’Ambiente: 2,1 – 7,0 Kw
  • Rendimento totale: 90%
  • Consumo minimo: 0,5 kg/h
  • Consumo max: 1,6 kg/h
  • Capacità serbatoio: 14 kg
  • Diametro uscita fumi: 80 mm
  • Garanzia: 2 Anni
  • Radiocomandato 
  • Dimensioni: L530 X H1075 mm

Annunci

Stufa LUNO by Hase

Le stufe a legna di qualità sono Made in Germany. Prodotte in Germania e più precisamente da Hase.Il modello Luno può essere tua, grazie al Conto Termico, a soli € 1.133 IVA compresa.

La Luno è una delle stufe a legna più amate di Hase. Forse perché è disponibile in così tante varianti: in versione stufa in acciaio in diversi colori metallici, a scelta con piano scaldavivande in ceramica o steatite, oppure completamente rivestita in maiolica o pietra ollare. Ma forse anche perché il suo grande vetro semicircolare del focolare attira lo sguardo sulla parte più bella: il fuoco stesso.

Altezza 119,5 cm · Larghezza 54,5 cm · Profondità 44,5 cm · Potenza 3 – 7 kW · Peso 123 – 170 kg · certificata DIBt
Per informazioni visita http://www.acqualagnacamini.com

Stufe e camini: il design è fondamentale

Non c’è niente di meglio di una stufa o di un caminetto per esaltare lo stile di una stanza. La presenza del fuoco in sé rende qualsiasi ambiente più accogliente e luminoso. Bisogna ricordare, però, che la fiamma resterà spenta per diversi mesi all’anno. È importante, quindi, che il design della stufa o del camino sia coerente con il resto dell’arredo. Sfogliando le foto che seguono, scoprirete che l’impresa non è affatto così difficile.

STUFE E CAMINI DAL GUSTO MODERNO E CONTEMPORANEO

In un living dal gusto moderno si adattano perfettamente stufe e caminetti dalle linee rigorose, sobrie e minimali, con rivestimenti in acciaio o ceramica dai colori neutri, come il bianco, il nero, o perché no, la pietra.

stufa-a-legna-piazzetta-mod-e924-a

acqualagnacamini-lucerna

metalfire36

STUFE E CAMINI DAL GUSTO CLASSICO E TRADIZIONALE

Negli ambienti arredati in stile tradizionale una stufa o un camino è praticamente un must. La scelta può spaziare da modelli più essenziali e discreti, a soluzioni dal gusto rétro che si ispirano al passato nell’estetica, ma offrono tecnologie all’avanguardia quanto al funzionamento.

camino-classico1

stufa-a-legna-piazzetta-mod-e904-s-bianca

 

 

Stufe a legna con dispositivo di accensione programmata

Rika presenta Rikatronic4, un innovativo dispositivo che permette l’accensione programmata delle stufe a legna di nuova generazione, mediante un sistema totalmente automatizzato che controlla anche l’aria primaria e secondaria di combustione, consentendo inoltre un sensibile risparmio di combustibile.

A 60 anni dalla sua fondazione Rika, azienda a conduzione familiare che produce stufe a legna, a pellet e combinate caratterizzate da progetti avanzati, ecologici e sostenibili, è oggi sinonimo di massima innovazione ed elevata qualità con i suoi prodotti “Made in Austria”, caratterizzati oltre che da facilità di utilizzo anche dalla massima efficienza di combustione e dal design accurato. Migliorare i modelli esistenti e crearne di nuovi è la missione di Rika.

Anche l’attenzione all’ambiente occupa un posto di notevole importanza nella filosofia aziendale. Per questo motivo gli standard internazionali vengono da sempre non solo soddisfatti, ma di gran lunga superati. Numerosissime certificazioni di auditor estremamente esigenti comprovano questo orientamento ecologico dell’azienda.

Rika propone un’ampia gamma di stufe a legna e a pellet, dai modelli più accessibili, adatti per ogni tipo di budget, a quelli più esclusivi, dal design tradizionale a quello moderno, per ogni target e ambiente abitativo. Particolarmente importante tra le innovazioni tecnologiche, il dispositivo Rikatronic4  permette l’accensione programmata delle stufe a legna di nuova generazione, mediante un sistema totalmente automatizzato che controlla anche l’aria primaria e secondaria di combustione, consentendo inoltre un sensibile risparmio di combustibile.

 

Il Conto Termico

Conto termico per STUFE E CALDAIE in parole SEMPLICI
Da circa 4 anni, quindi dal 2012, in Italia ha preso piede un contributo-incentivo molto interessante…Soprattutto per le regioni del nord, in particolare le zone climatiche in fascia E e F. Questo contributo eroga una somma di denaro nel giro di qualche mese, circa 6, se l’incentivo è sotto i 5000€, invece in 20 mesi, se è sopra i 5000€. Precisamente: sotto i 5000 € viene erogato in un’unica rata, mentre sopra i 5000 € in due rate (il contributo massimo è di 7800 €).

Prima cosa: Chi può prendere l’incentivo?

L’incentivo è stato fatto per promuovere generatori con bassi livelli emissivi, che sono certificati per restare in un certo range di qualità e quantità di fumi, infatti vuole abbassare l’inquinamento dell’atmosfera, andando ad abbassare il livello delle polveri sottili. Proprio perchè i vecchi apparati (stufe, caldaie ecc) sono degli altissimi produttori di inquinamento, in quanto hanno una bassa resa e un alto scarico di fumi.
Se si è in possesso di uno o più di questi generatori:

  • caldaia a gasolio
  • caldaia a biomassa (tra cui legna, pellet, mais, cippato, sansa, nocciolino)
  • stufa a gasolio
  • stufa a biomassa
  • cucina economica a legna
  • thermostufa a biomassa
  • camino aperto che si desidera chiudere o dismettere

Puoi richiedere questo incentivo.

Come puoi averlo?
La procedura (in breve) per ricevere il conto termico è LA SEGUENTE:

  1. avere il generatore (stufa o caldaia ecc) vecchio installato in casa
  2. fotografare il generatore vecchio nel luogo in cui è installato
  3. togliere il generatore vecchio e smaltirlo con il FORMULARIO DI SMALTIMENTO (è un certificato che accerta che è stato smaltimento del vecchio apparato)
  4. installare il nuovo apparato (la stufa nuova deve avere un rendimento superiore 85% e il certificato che lo attesta)
  5. farsi rilasciare la DICHIARAZIONE DI CONFORMITA’
  6. fotografare il nuovo generatore
  7. fare il pagamento in modo corretto, con bonifico (sia bancario che postale) o anche finanziamento. Nel caso del bonifico deve esserci la seguente dicitura: D.M. 16.02.16, i riferimenti della fattura (n. fatt.__ del ___), il codice fiscale del soggetto responsabile, il codice fiscale o la partita IVA del beneficiario

Come sapere la cifra dell’incentivo?

Il GSE (gestore di servizi energetici) ha creato una formula per dare come risultato l’incentivo. La formula è cosi composta: Calcolo dell’incentivo (Allegato II – 2.2 del Decreto)

Ad esempio per le stufe e i termocamini a pellets:
Formula: Ia tot = 3,35* ln(Pn) * hr * Ci * Ce

dove

Ia tot: è l’incentivo annuo in euro

Pn: è la potenza termica nominale dell’impianto

hr: è il coefficiente di utilizzo, cioè le ore di funzionamento distinte per zona climatica

Ci: è il coefficiente di valorizzazione dell’energia termica prodotta espresso in €/kWht, definito in 0,040 (€/kWht) per le stufe e i termocamini a pellets

Ce: è il coefficiente premiante riferito alle emissioni di polveri.

Potenza della stufa Resa in ambiente X ore di riscaldamento (relazionato in base alla fascia climatica) X premio di basse emissioni X coefficinte

Se non ci hai capito niente fa lo stesso perché se la stufa può prendere l’incentivo sicuramente sul sito dell’azienda produttrice troverai la cifra corrispondente. Se invece l’hai capito, ma i calcoli ti risultano più alti di quanto dichiara la casa madre può essere giusto, perché oltre ad un tot non danno premi.

E’ diverso per le caldaie:
Le caldaie hanno un calcolo leggermente diverso. C’è sempre HR (le ore), c’è sempre CE (il coefficiente premiante), c’è sempre PN (la potenza resa), c’è sempre il CI (coefficiente standard ma invece di 0.04 è 0.045). In poche parole non c’è il 3.35 ma si moltiplica per 2.

Esempio di una caldaia di alta qualità:
Pn: 33kw

Ce: 1.5

Ci: 0.045

Hr zona E: 1700

33×1.5×0.045×1700= 3786,75

Quindi 3786.75 annuo che moltiplicato per 2 fa 7573.5
Ricorda che sono importanti anche le dimensioni dell’accumulo che andrai a mettere e le valvole termostatiche

Quali sono le ora per le zone:
Ore di funzionamento stimate in relazione alla zona climatica di appartenenza
Zona climatica ℎ:

  • A 600
  • B 850
  • C 1100
  • D 1400
  • E 1700
  • F 1800

Per sapere la tua zona, solitamente lo chiedo a Google!

PER CHI E’ VERAMENTE INTERESSANTE?
Questo è altamente interessante per chi:

  1. ha una stufa o caldaia che richiede un intervento di ripristino
  2. per chi vuole abbassare il consumo di combustibile
  3. per chi vuole risanare l’impianto

Cosa è importante sapere?

Che non tutte le stufe possono prendere l’incentivo e non tutte le installazioni possono farti prendere l’incentivo. La realtà, e anche la cosa bella, è che il conto termico PREMIA CHI FA IL LAVORO FATTO BENE.

Fatto bene intendo che:

  1. l’installazione della tua stufa deve essere a norma
  2. la tua canna fumaria deve avere il certificato di conformità
  3. la stufa che compri deve essere certificata da un laboratorio accreditato
  4. devi bruciare del pellet certificato En plus A1 o A2

Ti sembrano tante cose?

In realtà tutte queste cose sono sempre OBBLIGATORIE, e noi le facciamo ad ogni Installazione.

Quindi cosa devi fare?

SEMPLICE: affidarti a professionisti (meglio ancora se noi), che sanno quello che fanno, e quello che fanno lo fanno BENE E REGOLARE. Non solo a parole ma anche a carte.

Annunci

il Benessere Naturale

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: