il Camino a gas

Facilità di installazione, sicurezza e funzionalità similari a un caminetto tradizionale, il camino a gas si impone nella vostra casa di città. Più versatile e fedele nella visione della fiamma che, con le sue colorazioni rosse e blu, danza senza interruzione nel focolare.

daed1d2ee71b92b56035f0d3a867dfb6

Stufe, inserti e caminetti a gas

Si tratta spesso di tradizionali prodotti a legna, il cui ‘chassis’ è stato modificato introducendovi un bruciatore a gas. Si ottengono così delle stufe o dei camini che, pur conservando il ‘glamour’ della stufa classica, possono essere comodamente ambientati anche in locali cittadini, dove l’impiego della legna è costoso o difficile, consentendone l’utilizzo da parte di utenti ‘pigri’, che non abbiano (o non vogliano avere) dimestichezza con la legna. L’installazione è spesso più semplice di quella di un ‘vero’ camino. All’interno della camera di combustione sono generalmente posti della legna o del carbone mineralizzati, con un catalizzatore che fa virare il colore della fiamma dal blu classico del gas al rosso della fiamma di legna, con un effetto molto realistico. Inutile dire che questi prodotti rispettano le più severe norme europee, sono tutti marchiati CE e dotati (o dotabili ) di tutte le comodità e sicurezze proprie delle stufe a gas in generale (temporizzatore, termocoppia, termostato, accensione automatica, etc.). Il bruciatore può essere adattato sia per il metano che per il GPL. E’ sempre necessaria una canna fumaria, tranne per alcuni modelli di potenza inferiore ai 4 kw, che possono essere installati come una comune stufa a gas di tipo “A”

Alcuni tipi di camini a gas prefabbricati completi vengono forniti con focolare aperto, cioè senza vetro, per accentuare l’effetto realistico della fiamma. Si tratta di prodotti esclusivamente di arredo, la cui efficienza è minima e la cui capacità di riscaldamento trascurabile.

I modelli con focolare chiuso a camera stagna, invece, hanno una notevole efficienza, e una buona capacità di fornire riscaldamento. Si tratta pur sempre, naturalmente, di riscaldamento a gas, quindi comunque ‘costoso’. Se volete risparmiare, dovete installare un focolare a legna. Un focolare a gas può essere comunque una integrazione interessante in un appartamento fornito di riscaldamento centralizzato che richieda qualche caloria in più.

Quasi tutti i prodotti attualmente in commercio vengono forniti di telecomando per accendere e regolare la fiamma e il riscaldamento.

Vantaggi

L’installazione di un camino a gas è generalmente più semplice di quella di un camino a legna, specie per i modelli a camera stagna. La canna fumaria è molto piccola e, dove è possibile installare un tubo coassiale, è possibile evitare la realizzazione di una presa d’aria.

Un camino a gas gode di tutti i vantaggi degli impianti a gas: possibilità di regolare con assoluta precisione l’andamento della combustione e la quantità di calore prodotto, controllo del consumo di carburante, regolazione automatica con controllo a termostato, telecomando, etc.

Un camino a gas è pulito, non produce cenere, non disperde residui di legna, non richiede l’immagazzinamento e la stagionatura del combustibile, non impone lavori faticosi come il taglio della legna o il suo trasporto. La combustione è pulita, difficilmente produce incrostazioni in canna fumaria, la manutenzione è semplice e non occorre una pulizia frequente.

Svantaggi

Un camino od una stufa a gas devono essere installati da un termotecnico qualificato, e sono soggetti a verifica almeno una volta l’anno, sempre da parte di personale qualificato (Tuttavia questo è ormai vero anche per i camini a legna o pellet)

Sono generalmente più costosi di un impianto a legna, ed anche il costo di esercizio è decisamente più alto.

Lasciando da parte i camini con focolare aperto, la cui capacità di fornire calore utile è del tutto trascurabile, anche i camini a camera chiusa, che pure possono avere una notevole capacità di riscaldamento, non raggiungono comunque mai l’efficienza di una caldaia. Il costo del riscaldamento, insomma, è notevole.

In nessun camino a gas è possibile cucinare alcunchè, ed in caso di caduta della tensione elettrica cessano di funzionare.

Come qualunque meccanismo elettromeccanico, sono soggetti ad una usura certamente maggiore rispetto ad una stufa od un camino a legna, che, se correttamente usati, sono praticamente indistruttibili.

Seguici nei prossimi articoli per scoprire altre soluzioni, prezzi e i diversi modelli di focolari.

Fonti: Alfredo Neri

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...